Primi vegani per Natale che piaceranno anche agli onnivori

primi vegani per Natale

Qualche idea di primi vegani per Natale  100% cruelty free e gluten free.  Piatti sani e buonissimi che appagheranno tutti i palati.

Primi vegani per Natale golosi e sani

Il primo piatto, o meglio, i primi piatti, sono gli imperatori della tavola di Natale.
Golosi, ricchi, succulenti, molto spesso strettamente legati alle tradizioni regionali.


Il primo piatto simboleggia abbondanza! Molto spesso sono legati a tradizioni regionali specifiche che rimandano a prodotti tipici del territorio.

Così in Emilia il pranzo di Natale i celebra con gli anolini di carne in brodo di cappone, a Genova con i ravioli ripieni di borragine e conditi con il “tuccu”, un sugo di pomodoro in cui è stata fatta cuocere a lungo la carne intera, non tritata.

Perché questo Natale non proporre invece qualcosa di innovativo e in chiave vegana? I primi vegani sono decisamente più sani, meno calorici ma ugualmente buoni, anzi di più: buoni per il palato e buonissimi per la coscienza.


Primi vegani per Natale

Oggi proponiamo 2 eccezionali primi vegani per Natale che piaceranno moltissimo a tutti i vostri ospiti, vegani e non.
Sono entrambi privi di glutine e realizzati con verdure di stagione per apportare un bel mix vitamine e minerali.

Risotto con verza e patate

Ingredienti per 4 persone

300 gr di riso
2 patate grandi
mezzo cavolo verza
olio extra vergine di oliva
sale e pepe
sedano-carota-cipolla per il brodo vegetale

Procedimento

Per prima cosa pulire e tagliare sedano, carota e cipolla e metterli a cuocere per preparare un buon brodo vegetale; salare e pepare e mantenerlo in caldo.

Mettere sul fuoco una casseruola, aggiungere 2 cucchiai di olio extra vergine e aggiungere mezza cipolla tritata; quando soffrigge aggiungere il riso. Lasciar tostare un paio di minuti e poi iniziare ad aggiungere a poco a poco il brodo vegetale.

Dopo 10 minuti aggiungere le patate tagliate a cubetti e la verza fatta a striscioline.

Mano a mano che il brodo viene assorbito aggiungerne altro. Aggiungere sale e una bella macinata di pepe. Dopo 25 minuti togliere dal fuoco e lasciare mantecare un paio di minuti a fiamma spenta. Completare con un giro di olio a crudo e servire.

 Vellutata di cavolo viola e topinambur

Un primo piatto leggero ma sfiziosissimo, uno dei primi vegani più ricchi di vitamina C e fibre. Dall’aspetto chic e dal sapore indimenticabile. Vi farà fare un figurone.

Ingredienti per 4 persone

1 cavolo viola
2 topinambur
1/2 cipolla
Olio extra vergine di oliva
2 cucchiai di panna di soia
sedano-carota-cipolla
sale e pepe

Procedimento

Preparare il brodo vegetale facendo cuocere sedano, carota e cipolla ben puliti e tagliati a pezzi; salare e pepare.

In una padella far soffriggere mezza cipolla tritata con 2 cucchiai di olio, aggiungere il topinambur e il cavolo viola puliti e tagliati.

Lasciare appassire 5 minuti e poi iniziare ad aggiungere a poco a poco il brodo vegetale con un mestolino. Salare e pepare

Quando le verdure saranno ben morbide, dopo circa 25 minuti, togliere dal fuoco e inserire nel frullatore. Aggiungere la panna di soia e frullare.
Versare nei piatti completando con un filo di olio a crudo e, se piace, ancora un po’ di pepe.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.