Massaggi orientali per il benessere del corpo e della mente

massaggi orientali

I massaggi orientali hanno origini antichissime e nascono con una funzione curativa. Vediamo quali sono e quali benefici apportano.

Massaggi orientali e benessere psicofisico

Oggi si tende a vedere il massaggio come un semplice trattamento estetico o, al massimo, come un piacevole momento di relax da concedersi ogni tanto.


In realtà i massaggi, e in particolare i massaggi orientali, hanno origini antichissime e nascono con una funzione curativa che mira a ristabilire l’equilibrio tra mente e corpo e a far fluire l’energia liberamente all’interno dell’organismo del soggetto. Si basano su una concezione olistica della vita e dell’individuo, visto come un tutt’uno di mente, corpo e spirito.

Dunque lavorano, al contempo, su tutte queste dimensioni.
I massaggi orientali, a differenza di un comune massaggio rilassante o drenante, lavorano su più fronti attraverso i meridiani o i chakra, ovvero punti in cui si concentra l’energia vitale.

Facendo pressioni, più o meno intense a seconda del massaggio, su questi punti precisi, si stimola il flusso energetico con conseguenze benefiche sia per il corpo sia per la mente.

A livello fisico:
– si sciolgono le tensioni muscolari;
– si riattiva la circolazione con effetti positivi anche su cellulite e ristagno di liquidi in eccesso;
– si combatte il mal di testa;
– si prevengono e contrastano i dolori mestruali.

A livello mentale:
– si allevia lo stress;
– si migliorano notevolmente gli stati ansiosi;
– i combatte l’insonnia;
– si ristabilisce un contatto con se stessi, con la propria parte più intima.

Diverse tipologie di massaggi orientali

Tra i massaggi orientali più conosciuti vi sono il massaggio Ayurvedico, lo Shatsu, il massaggio Thai e il massaggio tradizionale Cinese.

1) Il massaggio Ayurvedico ha origini indiane e si basa su movimenti dolci e rilassanti. Viene praticato con olii essenziali che vengono scelti in base al risultato che si vuole raggiungere ed è particolarmente indicato per rilassarsi e sciogliere ansie e tensioni muscolari.

2) Il trattamento Shatsu è forse il più particolare tra i le terapie orientali: si basa su pressioni che vengono esercitate con le dita, le mani, i piedi e i gomiti. E’ un massaggio molto energico che serve a riattivare il sistema linfatico, a combattere l’insonnia e a sciogliere tensioni muscolari.

3) Il massaggio Thai è un massaggio molto vigoroso funzionale a stimolare il tono muscolare, a riattivare la circolazione e migliorare la postura per combattere debolezza, dolori alla schiena e perdita di tonicità.

4) Il massaggio tradizionale cinese si basa sugli stessi principi dell’agopuntura e stimola gli stessi punti in modo da ripristinare il corretto fluire del sangue all’interno del corpo. E’ un massaggio energico ma anche molto profondo, che agisce, contemporaneamente, su fisico e psiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.