Dolore alla spalla: addio periartrite con l’esercizio magico

dolore alla spalla esercizio magico

Scopriamo in cosa consiste l’esercizio magico che, in modo facile e indolore, consente di eliminare o ridurre il dolore alla spalla.

L’esercizio magico per combattere il dolore alla spalla

I problemi della spalla sono legati soprattutto a stati infiammatori e vengono raggruppati sotto il nome di Periartrite.
Causano fastidiosi dolori, spesso notturni, e limitazioni nei movimenti.
La terapia più efficace per combattere il dolore alla spalla è l’esercizio mirato.


L’esercizio magico è un esercizio, appositamente studiato da un esperto, facile e praticabile da tutti comodamente a casa propria che, anche se eseguito da solo, permette di migliorare notevolmente il dolore alla spalla.
Nel 2013 è stato eseguito un test su due gruppi di pazienti: un gruppo eseguiva solo l’esercizio magico, l’altro gruppo si sottoponeva ad un ciclo di fisioterapia completo con massaggi, macchinari e ultrasuoni. Alla fine dell’esperimento i risultati raggiunti dai due gruppi erano sovrapponibili e, anzi, i pazienti che avevano eseguito solo l’esercizio magico avevano ottenuto risultati anche migliori.

In cosa consiste l’esercizio magico contro il dolore alla spalla

Il dolore alla spalla è legato all’infiammazione dei tendini, ovvero i collegamenti tra muscoli e ossa.
L’esercizio magico per combattere il dolore alla spalla non è uguale per tutti ma cambia a seconda del tipo di dolore da cui si è colpiti.

Per prima cosa bisogna mettere a fuoco qual è il movimento ce provoca maggior dolore:
– flessione (portare il braccio in avanti);
– estensione (portare il braccio indietro);
– abduzione (sollevare il braccio di lato);
– rotazione interna;
– rotazione esterna.

L’esercizio magico, come già anticipato, può essere eseguito a casa e ripetuto più volte al giorno. Se viene praticato nel modo corretto non deve mai causare fastidio o dolore.

A seconda del movimento che causa maggiore difficoltà ci si andrà a concentrare proprio su quello stesso movimento ma eseguendolo in maniera “scalata”, ovvero si praticherà il movimento con minor intensità

1) Dolore nella flessione: ci si sdraia supini e si solleva il braccio, fin dietro la testa, con l’ausilio dell’altro braccio.

2) Dolore nell’estensione: ci si sdraia su un fianco e si stende il braccio lentamente dietro il corpo

3) Dolore nell’abduzione: sdraiati a pancia in su si scorrere il braccio di lato utilizzando il pavimento come superficie di scorrimento.

4) Dolore nella rotazione interna: sempre sdraiati supini si piega il gomito a 90 gradi e lo si porta versa il basso, muovendo solo metà del braccio mentre la spalla resta ferma.

5) Dolore nella rotazione interna: si esegue il movimento opposto al precedente, cioè, con il gomito ad angolo retto, si muove metà braccio verso l’alto.

Per ottenere risultati soddisfacenti ed eliminare, o ridurre  il dolore alla spalla, è necessario ripetere l’esercizio magico ogni giorno, per almeno 5 minuti (intervallati se occorre) per 8 settimane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.