Energie cosmotelluriche: cosa sono e quali effetti producono

energie cosmotelluriche

Oggi parliamo di energie cosmotelluriche. Cerchiamo di capire che cosa sono e quali effetti hanno sulla salute degli esseri viventi.

Che cosa sono le energie cosmotelluriche

Il termine “energia” deriva dalla fusione di due parole greche: “en” che vuol dire “dentro” ed “ergon” che vuol dire “lavoro”. Cosmotelluriche significa, invece, inerenti l’Universo e la Terra. Dunque, alla lettera, le energie cosmotelluriche sono energie che provengono dall’interno del Cosmo e della Terra.


Si tratta di energie sottili e invisibili ma che hanno ripercussioni profonde sull’essere umano e su tutti gli esseri viventi, animali e vegetali compresi.

In particolari luoghi, come falde acquifere sotteranee o faglie geologiche, possono verificarsi alterazioni di carattere elettrico e magnetico che aumentano la radioattività del suolo e la presenza di ioni positivi nell’aria. Questo processo va ad interferire con il campo elettromagnetico degli esseri viventi seppur in modo impercepibile.

Le energie cosmiche sono energie elettromagnetiche con una potenza penetrativa 100 volte superiore a quella dei raggi X.

Le energie di origine tellurica, invece, hanno origine dalla Terra. Riescono a penetrare attraverso qualunque materiale e si muovono sempre in senso verticale, dal basso verso l’alto. Tra le energie telluriche troviamo la rete di Hartman e la rete di Curry: la prima è di natura magnetica ed è costituita da fasce che percorrono la Terra da Nord a Sud e da Est a Ovest; la seconda è di natura elettrica ed è disposta in modo diagonale rispetto alla rete di Hartman.

Entrambe sono considerate alla base dell’insorgenza di numerose patologie, tra cui il cancro.

Energie cosmotelluriche, effetti sugli esseri viventi

Le energie cosmotelluriche vanno ad interagire con il metabolismo cellulare dei viventi influenzando in modo impercepibile ma molto profondo il loro stato di salute.
Se l’esposizione a queste influenze eletromagnetiche è prolungato nel tempo, l’organismo, a causa dello stress indotto, compie un costante sforzo per mantenersi in equilibrio che, alla lunga, può condurre allo sviluppo di patologie gravi.

Negli esseri umani gli effetti delle energie cosmotelluriche più evidenti sono:

  • insonnia;
  • irritabilità;
  • ansia;
  • stanchezza cronica;
  • sistema immunitario basso;
  • insorgenza di neoplasie.

L’uomo è costantemente sottoposto a queste energie sottili, anche all’interno di luoghi apparentemente sicuri come la propria casa o il luogo di lavoro.

Gli effetti delle energie cosmotelluriche sul mondo vegetale, invece, sono più evidenti e visibili: gli alberi crescono meno di quanto dovrebbero e presentano tronchi deboli e pieni di tumori con proliferazioni di muschi e licheni. Le piante si ammalano più facilmente e producono frutti malati.

Energie cosmotelluriche e fattori disturbanti

La diffusione dei nodi elettromagnetici varia a seconda delle zone e delle caratteristiche dei luoghi e, di conseguenza, varia anche la nocività per l’uomo.
Determinati fattori disturbanti intensificano gli effetti perniciosi delle energie cosmotelluriche. Alcuni elementi che accrescono gli effetti negativi sono:

– ripetitori radiotelevisivi;
– antenne della telefonia mobile;
– linee ferroviarie;
– apparecchiature degli ospedali;
– motori degli elettrodomestici;
– cellulari, cordless, computer, forno a microonde;
– materiali rigidi e riflettenti;
– edifici di forma irregolare.

Tutto questo riduce la distanza dei nodi presenti nelle reti elettromagnetiche e vengono amplificati i loro effetti dannosi. Così, ad esempio, in un’area poco abitata e naturale la distanza dei nodi può essere di centinaia di metri mentre in città molto popolate può essere di pochi centimentri.

Ne consegue anche un differente stato di salute e benessere psicofisico delle popolazioni a seconda della città in cui si abita, della forma degli edifici in cui si vive o lavora e del livello di urbanizzazione dei centri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.