Alimentazione vegana e sport: Iron Manager e la dieta del Gladiatore

alimentazione vegana e sport

Iron Manager, atleta professionista, personal trainer e coach, spiega come siano assolutamente conciliabili alimentazione vegana e sport.

Alimentazione vegana e sport: Iron Manager e la dieta plant based

Francesco Pignatti, meglio conosciuto come Iron Manager, è un personal trainer e coach online.
E’ un atleta agonista, con 14 gare all’attivo, che ha scelto di condividere online il proprio percorso di “Cultura Fisica”, come stile di vita all’insegna della Salute e del benessere.


Appassionato di sport e nutrizione fin da adolescente, dopo una carriera come consulente e come Strategy & Innovation manager, decide di lasciare il mondo corporate per dedicarsi al 100% alla sua passione: il bodybuilding e la cultura fisica.

I suoi primi approcci allo sport risalgono al 1992 quando inizia a praticare atletica leggera.

Ma bisogna attendere fino al 2010 perché avvenga la “trasformazione”: nel febbraio del 2010, infatti, Francesco Pignatti inizia il percorso di Body Trasformation passando da 100 kg a 80 kg.
Nel 2012 vince la sua prima gara di natural bodybuilding e da allora non si è più fermato.

La seconda svolta decisiva nella vita di Iron Manager avviene nel Maggio 2016 quando, nel corso del suo secondo viaggio a Bali, decide di abbracciare un’alimentazione vegana o, meglio un approccio alimentare plant-based: vegano salutistico e fondato al 100% su proteine vegetali. Su tale argomento Francesco ha pubblicato anche diversi libri e articoli tra cui La dieta Plant Based e La dieta del Gladiatore – Sonda edizioni

E’ stata una scelta a lungo meditata e abbracciata con la massima consapevolezza etica e alimentare.

Nel Settembre 2016 sale per la prima volta sul palco prestigioso dell’Arnold Classic Europe e nel Novembre 2017 vince il Mondiale di Natural Bodybuilding NGA Universe nella categoria pesi medi.

Alimentazione vegana e sport: i consigli di Iron Manager

Per avere una formazione completa e seguire al meglio gli atleti che si rivolgono a lui, Francesco Pignatti nel Marzo del 2016 ho conseguito il diploma di Personal Trainer Livello 3 riconosciuto dall’albo internazionale dei professionisti dell’allenamento.

Inoltre nel Giugno del 2017 ho conseguito il diploma universitario sul Plant-based Nutrition rilasciato dal T. Colin Campbell Center for Nutrition Studies presso la Cornell University, New York.

Come ci tiene a precisare non è un “Nazi-vegano” : reputa che ogni scelta debba essere personale e meditata altrimenti si rischia di sottovalutarne l’importanza.

Da quando, nel 2016, ha scelto di abbracciare un’alimentazione vegana Plant- Based, ha riscontrato miglioramenti sul suo fisico e sulle sue prestazioni sportive.

Iron Manager, precisa, che “alimentazione vegana” non sempre è sinonimo di “alimentazione sana”: molti sono i vegani che, purtroppo, invece di nutrirsi di alimenti vitali e nutrienti come frutta e verdura, cereali integrali e legumi, preferiscono abbondare di patatine fritte, finti salumi e finti formaggi e salsine varie.

Esperto in nutrizione, Iron Manager, consiglia di selezionare con cura alimenti che abbiano una maggior densità di nutrienti per garantirsi salute e longevità.
La ricerca degli alimenti con più alta densità di nutrienti condurrà chiunque, automaticamente, ad includere più frutta e verdura nella propria dieta quotidiana e a ridurre il consumo di prodotti animali.

Per quanto concerne i dubbi, sollevati da molti, sul fatto che un’alimentazione vegana possa essere adatta a chi pratica sport a livelli agonistici, Francesco Pignatti rassicura che una volta forniti tutti i nutrienti necessari, attraverso un’alimentazione ben bilanciata, non si rischia nessun tipo di deplezione muscolare o di carenze varie.

La questione più spinosa, quella che preoccupa molti atleti, quella sulle proteine. Ma, come specifica Iron Manager, la natura ha pensato a tutto ben prima di noi: basta combinare cereali e legumi (anche non nello stesso pasto) per avere tutti gli amminoacidi necessari a nutrire l’organismo e i muscoli.

I risultati parlano da soli 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.