Torte vegane da colazione: Camilla Cake

torte vegane da colazione

Le torte vegane sono la soluzione ideale per colazioni  sane e gustose che apportino i nutrienti essenziali per affrontare la giornata.

Torte vegane: la colazione buona e genuina

La colazione è il pasto più importante della giornata in quanto deve fornirci l’energia necessaria ad affrontare la prima parte della giornata.


Spesso, per mancanza di tempo, ci si limita ad un caffé veloce o a merendine industriali poco sane. Invece è importante rifocillare corpo e mente con tutti gli elementi di cui necessitano per essere operativi.
Tuttavia non bisogna neppure appesantirsi con alimenti ricchi di grassi e zuccheri raffinati che, dopo poco, producono sonnolenza e calo della concentrazione.

Ci sono moltissime ricette di torte vegane buonissime e molto sane che coniugano fabbisogno energetico ed esigenze di gusto.
Le torte vegane, con frutta fresca e secca, semi oleosi, cereali, sono molto apprezzate da grandi e piccini e, accompagnate da un fresco estratto, sono la colazione giusta per tutta la famiglia.
Possono essere gustate anche a merenda per concedersi una pausa e spezzare la fame senza cadere nella tentazione di mangiare junk food.

Torte vegane: Camilla Cake

La Camilla Cake deve il suo nome alle indimenticabili “Camille”, merendine in voga negli anni ’90. Ma è molto più sana e, soprattutto, 100% vegetale.
E’ una delle torte vegane in assoluto più genuine: ricchissima di carote e mandorle, senza farine raffinate né zuccheri artificiali e con solo grassi vegetali buoni.

Questa torta è un pieno di vitamina A, vitamina C e grassi Omega 3, fondamentali per la salute del cuore.
Inoltre è gluten free e, quindi, rappresenta una colazione o una merenda perfetta anche per i celiaci o gli intolleranti al glutine.

Un’ottima soluzione per la colazione e la merenda dei bambini, rappresenta anche un bell’escamotage per far loro mangiare le carote, ortaggio non sempre gradito ai più piccoli.
Se preferite, anziché una torta intera, potete realizzare tanti muffins monoporzione, ideali, ad esempio, per i buffet delle feste dove si mangia in piedi.

Ingredienti per uno stampo di 24 cm di diametro
350 gr di carote
200 gr di mandorle pelate
succo di 1 arancia media
buccia di 1 arancia media
125 ml di olio extra vergine di oliva (l’equivalente di 1 vasetto di yogurt)
125 ml di sciroppo di acero (o succo di agave)
1 bustina di lievito per dolci vegan

Procedimento
Lavare e pelare le carote. Grattuggiarle e strizzare bene la polpa in modo da far fuoriuscire tutta l’acqua.
Mettere la polpa delle carote ben strizzata in una ciotola, aggiungere le mandorle tritate finissime (in alternativa si può comprare la farina di mandorle già pronta), unire il succo e la buccia grattuggiata dell’arancia, lo sciroppo d’acero, l’olio, il lievito e mescolare energicamente.
Se l’impasto risultasse troppo morbido aggiungere un po’ di farina di mandorle; se risultasse troppo duro aggiungere un po’ di succo d’arancia.
Infornare a 180 gradi per 40 minuti in forno pre riscaldato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.