Torta vegana ai sapori di Primavera con fragole e ricotta veg

torta vegana di fragole

Oggi proponiamo una torta vegana morbida e genuina  con le fragole e il formaggio vegano. Una torta che vi farà rivivere l’infanzia.

Torta vegana di Primavera

Primavera è sinonimo di freschezza, leggerezza, brio. E questo vale soprattutto a tavola.
Siamo pronti ad abbandonare, per almeno qualche mese, i piatti caldi e corroboranti tipici della stagione fredda per lasciarci conquistare da pietanze leggere e colorate.


Un piatto leggero, tuttavia, non deve essere meno ricco di gusto e meno gradevole, tutt’altro. La primavera offre una ricchezza di frutta e verdura che consentono di dare sfogo alla fantasia in cucina e di non rinunciare ai piaceri della tavola.

Oggi proponiamo una torta vegana con le fragole, meraviglioso frutto primaverile ricchissimo di Vitamina C.  Questo dolce, perfetto sia a colazione sia come dessert a fine pasto, è reso morbidissimo dall’aggiunta del formaggio vegano tipo ricotta che conferisce una consistenza irresistibile, che si scioglie in bocca.

Noi abbiamo privilegiato la farina di riso invece della farina di frumento, per rendere la torta vegana ancora più leggera e adatta anche ai celiaci o agli intolleranti al glutine.

Torta vegana fragole e formaggio

Ingredienti per una tortiera di 24 cm di diametro
250 gr di formaggio vegano tipo ricotta
250 gr di fragole
300 gr di farina di riso
2 cucchiai di latte di riso
150 gr di sciroppo di acero
scorza grattuggiata di un limone
1 bustina di lievito vegano per dolci

Procedimento
Schiacciare con una forchetta il formaggio vegano, unire a poco a poco la farina, lo sciroppo di acero e i 2 cucchiai di latte vegetale e mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo.
Nel frattempo pulire, lavare e tagliare le fragole. Frullarle e aggiungerle all’impasto. Unire infine la scorza di limone grattuggiata e il lievito vegano per dolci e continuare a mescolare per bene. Se il composto fosse troppo duro aggiungere ancora 1 cucchiaio di latte di riso; se, invece, dovesse risultare liquido, aggiungere ancora un po di farina di riso.
Versare in una tortiera a cerniera e infornare, in forno già caldo, a 180 gradi per 40 minuti.

Questa torta ha tutti i colori, i profumi e i sapori della brezza primaverile: leggera, fresca e vitale. E’ squisita sia appena sfornata, sia servita tiepida e accompagnata da una bella tazza di tè verde o da un fumante cappuccino vegano. Se, invece, preferite servirla come dessert a fine pasto, vi consigliamo di disporla su un piattino con accanto una bella cucchiaiata di panna vegetale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.