Fruttalia e Spazio Ubuntu: alimentazione, movimento ed ecologia

Fruttalia

Oggi parliamo di Fruttalia, un’Associazione che si occupa di alimentazione e cooperazione. Abbiamo intervistato l’ ideatore Luca Speranza.

Che cos’è Fruttalia

Buongiorno Luca e grazie per la disponibilità. Partiamo dal principio. Che cos’è Fruttalia?

Fruttalia è, prima di tutto, un’idea. Un’idea di libertà, condivisione e cooperazione. Un’idea che ha preso vita nella mia mente circa 7 anni fa e che poi si è concretizzata sotto forma di progetti.


E’ nato un sito, ho scritto un libro insieme a Silvio Sciurba e oggi Fruttalia è anche un’Associazione Sportiva Dilettantistica e un’Associazione di Promozione Sociale.

Quali sono i valori che la animano ?
– Libertà
– Condivisione
– Cooperazione
– Filosofia cruelty free

Fruttalia

Fruttalia

Di che cosa si occupa in quanto Associazione?

I nostri ambiti di azione sono, principalmente, tre:
– alimentazione,
– movimento;
– ecologia.

Alimentazione

Per quanto riguarda l’alimentazione promuoviamo un ritorno ad una dieta sana, il più naturale e frugale possibile che coniughi etica e salute.
L’ideale sarebbe il “fruttarismo simbiotico“, cioè mangiare la frutta appena colta dall’albero e restituire poi i semi alla Terra. Purtroppo il clima e lo stile di vita odierno rendono impossibile o quasi questo stile alimentare.

Quindi, per coinvolgere sempre più persone, sosteniamo un’alimentazione non così rigida ma che preveda almeno il 70% di frutta e verdura. Semplicità, frugalità e buon senso sono alla base di Fruttalia.

Movimento

Della parte relativa al movimento mi occupo io stesso in prima persona. Organizzo dei corsi di BioMovimento che puntano a far prendere coscienza del proprio corpo nella sua interezza.
Molto spesso, infatti, ci concentriamo solo su parti limitate del nostro corpo. Non utilizziamo un gran numero di muscoli che finiscono per atrofizzarsi e creare rigidità.

Durante i corsi cerco di insegnare a respirare nel modo corretto, stimolare i muscoli oculari, i movimenti peristaltici dell’intestino. Lavoro sia sui movimenti volontari sia su quelli involontari.

Fruttalia Luca Speranza

Luca Speranza

Ecologia

Infine la macroarea “ecologia” è per noi molto importante. Al momento stiamo organizzando tavole rotonde per cercare soluzioni per ridurre il consumo di plastica. Inoltre collaboriamo con altre Associazioni che si occupano di ripulire la città.

Organizziamo anche corsi di autoproduzione di saponi vegetali ed ecosostenibili.

Fruttalia e il Progetto Ubuntu

Tu hai dato vita anche al Progetto Ubuntu. In cosa consiste?

Ubunto è un’emananazione di Fruttalia. La sua messa in atto concreta.
Ubuntu, in parole povere, si può tradurre con “Io sono felice se tu sei felice”.
Siamo una piccola comunità, ci siamo dotati di uno spazio a Rieti con terreni e vogliamo creare uno spirito di comunione, cooperazione, aiuto reciproco. Vogliamo contrastare, in modo pacifico, l’estremo individualismo e lo spirito di competizione della società contemporanea.

Fruttalia Spazio Ubuntu

Spazio Ubuntu

Quali progetti avete?

Al momento i progetti più urgenti sono tre:
– costruire abitazioni;
– raggiungere l’autosufficienza alimentare;
– dotarci di fonti energetiche pulite e sostenibili.

Praticate l’agricoltura?

Per il momento abbiamo qualche albero e un piccolo orto. Il progetto è ampliarci con le colture. Vogliamo piantare alberi antichi, siepi alimentari, ampliare la coltura degli ortaggi e creare un frutteto.

In passato, paradossalmente, era più facile alimentarsi di sola frutta poiché vi erano molte più varietà che poi, per ragioni di scarsa resa, gli agricoltori hanno dovuto abbandonare.
Noi vorremmo recuperare antiche cultivar, frutti antichi.

Per ogni ulteriore informazione sul progetto Fruttalia e su Spazio Ubuntu visitare il sito http://www.fruttalia.it
e le pagine facebook http://www.facebook.com/fruttalia

 e http://www.facebook.com/groups/SpazioUbuntu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.