Festival sulla sostenibilità: intervista all’ideatore Fernando Bruno

Festival sulla sostenibilità

Oggi intervistiamo Fernando Bruno, ideatore e organizzatore del primo Festival sulla Sostenibilità che si terrà ad Enna dal 25 al 30 Giugno.

Festival sulla Sostenibilità

Negli ultimi anni, complice una crescente sensibilità, una più diffusa informazione e un crescente peggioramento delle condizioni del Pianeta, si parla molto di “sostenibilità“.
Ma c’è chi al “parlare” preferisce il “fare” e ha deciso di organizzare un Festival intorno a questo argomento.

Il pioniere è Fernando Bruno, chef del ristorante Vegan Fruttariano di Milano (primo e unico ristorante ufficialmente fruttariano in Italia) e già organizzatore del primo festival fruttariano tenutosi a Milano nel 2017.

Il Festival sulla Sostenibilità si terrà ad Enna, dal 25 al 30 Giugno 2019 e, per capire meglio di cosa si tratta, abbiamo intervistato proprio lui, Fernando.

In che cosa consisterà il Festival e in cosa si distinguerà da altri fatti in precedenza?
Saranno 5 giorni ricchi di cultura e performances artistiche: conferenze, dibattiti, tavole rotonde con esperti a cui si alterneranno show cooking di cucina sostenibile ma anche spettacoli. E non mancheranno espositori di prodotti artigianali e locali.
Il Comune di Enna ci ha messo a disposizione locations di rilievo, appartenenti al patrimonio artistico e culturale della città.
Il Festival sulla Sostenibilità sarà il primo nel suo genere in quanto, per la prima volta in Italia, accorpa 3 grandi tematiche:
– animali;
ambiente;
alimentazione e salute.
Solitamente questi 3 ambiti vengono trattati separatamente mentre sono strettamente correlati tra loro.

Fernando Bruno organizzatore del Festival sulla sostenibilità

Fernando Bruno organizzatore del Festival sulla sostenibilità

Perché proprio Enna e non, ad esempio, “piazze” più conosciute come Milano o Roma o Torino?
Perché Milano, Roma o Torino hanno già un buon palinsesto di eventi mentre al Sud c’è bisogno di situazioni come questa per diffondere informazione e consapevolezza circa l’importanza di vivere in maniera sostenibile.
Inoltre il Sindaco di Enna, Maurizio Di Pietro, si è dimostrato molto aperto verso questo argomento e lo scorso anno ha introdotto la raccolta differenziata, una vera “rivoluzione” per una città relativamente piccola come Enna.
Organizzare un grande Festival a Enna, poi, offre la possibilità di scoprire il lato meno conosciuto della bella Sicilia: il lato artistico, storico e culturale.

Ci saranno personaggi famosi al Festival sulla Sostenibilità?
Per il momento hanno dato la loro sicura adesione il Dottor Vasco Merciadri, la Dott.ssa Marilù Mengoni, il Dottor Proietti, la Dott.ssa Michela de Petris e, tra gli artisti, saranno presenti Loredana Cannata e Daniela Poggi, entrambe madrine ufficiali del Festival sulla Sostenibilità, l’attrice e naturopata vegana Claudia Zanella e Red Canzian.
Saranno presenti, inoltre, molti medici, nutrizionisti e artisti del territorio.

 Perché c’è bisogno di un Festival sulla sostenibilità

Cosa significa, nel 2019, vivere in modo sostenibile? 

Vivere in modo sostenibile, oggi più che mai, significa rispettare ogni forma di vita: umana, animale e vegetale. Vivere in sintonia con l’ambiente senza violentarlo. Rispettare l’ambiente, anche attraverso il modo in cui ci si nutre, significa rispettare anche le vite, umane e animali, che lo abitano.
Se io mangio in un modo che fa aumentare l’inquinamento, provoco un danno anche agli altri. Scegliere un’alimentazione vegana significa diminuire drasticamente il proprio impatto sull’ambiente: non dimentichiamo, infatti, che le emissioni degli allevamenti intensivi sono tra le prime cause dell’effetto serra.

Tu da quanto e perché hai cambiato la tua alimentazione?
Io ho sposato l’alimentazione vegana 15 anni fa e, da 4 anni, sono prevalentemente fruttariano. In principio la spinta è stata etica ma poi, sia con il Veganismo sia con il Fruttarismo, ho avuto notevoli benefici in termini di salute e questo mi ha spinto ancora di più a voler diffondere questo stile alimentare e di vita.

Che cosa possono fare le città per rendersi più sostenibili?
Le amministrazioni comunali e regionali dovrebbero incentivare l’organizzazione di eventi come questo al fine di far comprendere alla popolazione quanto le nostre scelte incidano sul benessere del Pianeta e sulla salute nostra e degli altri.
Inoltre i Sindaci possono fare molto per quanto riguarda la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti.
Il privato cittadino deve sicuramente impegnarsi ma, senza l’aiuto della Politica, l’iniziativa privata, da sola, non basta.

Per restare aggiornati su tutte le iniziative del Festival sulla Sostenibilità, è possibile seguire la pagina Facebook:

https://www.facebook.com/festivalsostenibile/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.