Sara Pancot: atleta di triathlon resistente come l’acciaio

Sfidando ogni pregiudizio sono sempre di più gli sportivi vegani che, con un’alimentazione 100% cruelty free, riportano strepitose vittorie.

Sportiva Vegana: Sara Pancot

Nel 2012 in Austria è nata TeamVegan.at, associazione sportiva  che  oggi conta un centinaio di sportivi vegani associati. https://www.teamvegan.at/

I membri dell’associazione sono testimonial di un nuovo modo di concepire lo sport e l’alimentazione dimostrando che una nutrizione 100% vegetale non solo è possibile ma è anche vincente.

Tra i membri di TeamVegan vi è la triatleta Sara Pancot che nel 2017 ha vinto al  Mostiman Triatlhon sprint al lago Walsee.

L’atleta sostiene con vigore e determinazione quanto un’alimentazione vegana ben equilibrata migliori le performance.

alimentazione per sportivi vegani

alimentazione per sportivi vegani

 

Gli sportivi vegani vengono seguiti attentamente da nutrizionisti esperti che indicano loro le giuste combinazioni, le quantità e anche quando mangiare cosa in quanto a seconda della fase della giornata il fisico necessita di determinati nutrienti piuttosto che altri.

Una dieta bilanciata per sportivi vegani prevede cereali integrali, legumi, frutta e verdura in abbondanza, frutta secca e disidratata.

Una dieta vegana, infatti, esattamente come una dieta onnivora, non è necessariamente sana. Anche le patatine fritte sono vegane…ma non sono raccomandate da nessuna associazione sportiva né da alcun nutrizionista!

I benefici di una dieta vegana nello sport

Un’alimentazione vegetale e ricca di fibre ben bilanciata favorisce l’assunzione di microsostanze nutritive. Per gli sportivi vegani questo significa una velocizzazione del processo rigenerativo, in termini tecnici un’accelerazione dell’adattamento al training e, dunque, migliori prestazioni.

Questo tipo di dieta, come Sara Pancot  afferma, oltre a migliorare il rendimento e il recupero sportivo fa diminuire lo stress ossidativo legato all’attività fisica e aumenta l’efficienza del sistema immunitario.

Infatti un’intensa attività fisica, come quella praticata da atleti professionisti, comporta stress ossidativo per il corpo con produzione di radicali liberi e può indebolire le difese immunitarie.

L’alimentazione vegetale è ricca di antiossidanti per le grandi quantità di frutta e verdura fresca e, dunque, può essere utile per combattere lo stress ossidativo.

Uno dei punti che suscitano più scetticismo riguardo l’alimentazione priva di animali e derivati, sono le proteine.

Ma, come dimostra Sara Pancot e moltissimi altri sportivi vegani che più volte sono saliti sul podio in diverse discipline, le proteine non costituiscono affatto un problema se si sa come combinare i diversi cibi e in quali quantità assumerli.

Sara Pancot, i membri di TeamVegan e tutti gli sportivi vegani in continua crescita sono la dimostrazione che non bisogna scegliere tra etica e rendimento sul campo: si può essere sportivi vegani e vincenti al contempo, con notevoli benefici per le proprie prestazioni e per la propria salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *