Massimo Brunaccioni: atleta vegan e campione del mondo di Natural BodyBuilding 2018

Massimo Brunaccioni è uno degli atleti vegani professionisti più apprezzati nel mondo e ha fondato una scuola per sportivi vegani.

Massimo Brunaccioni: etica e sport

Massimo Brunaccioni, classe 1985,ex atleta centometrista ed ex calciatore professionista, oggi personal trainer, preparatore atletico, bodybuilder professionista e Vegan coach.

 Nell’aprile del 2017 ha vinto il titolo assoluto in un importante gara negli Stati Uniti passando nel mondo del professionismo.

Ecco alcuni dei suoi risultati agonistici:

2° posto campionati italiani NBFI 2015 categoria Men’s Physique
3° posto campionati italiani NBFI 2016 categoria Men’s Physique
2° posto mondiali WNBF Los Angeles 2016 categoria Men’s Physique
1° posto assoluto INBF Natural USA Rochester (NY) categoria Men’s Physique

1° posto assoluto WNBF Gran Prix Natural USA Rochester (NY) 2018 categoria Men’s Physique

Massimo Brunaccioni è uno dei molti atleti che ha scelto l’alimentazione vegana, coniugando istanze etiche, esigenze di salute e prestazioni sportive.

Nel 2016 ha fondato il VEGAN MUSCLE TEAM, primo team di atleti vegani, agonisti e non, di varie discipline e tiene conferenze in tutta Italia su sport e alimentazione vegana.

Massimo Brunaccioni

Massimo Brunaccioni

Atleti vegani: come nutrirsi al meglio

 Un’alimentazione sana e ben bilanciata è importante per tutti, a maggior ragione per atleti vegani che oltrechè alla salute devono prestare particolare attenzione anche alle performance sportive.

Come sottolinea Massimo Brunaccioni la parola d’ordine per un corretto piano alimentare vegan è: varietà.

Gli alimenti vegetali, mixati a dovere, dovranno fornire tutte le calorie, tutti i macronutrienti e tutti i micronutrienti di cui uno sportivo necessita.

Ecco 5 alimenti che, secondo Brunaccioni, non devono mai mancare nella dieta di atleti vegani che vogliano massimizzare salute, benessere e rendimento.

1) Lenticchie rosse

Legumi completi ricchi di carboidrati (55gr/100gr), ricchi di proteine (25gr/100 gr) e con pochissimi grassi. Hanno una elevata concentrazione di ferro, potassio e vitamine del gruppo B e contengono tutti gli aminoacidi essenziali.

2) Tempeh

Composto ottenuto dalla fermentazione della soia gialla. Presenta  tutte le proprietà dei fagioli di soia ma, grazie alla fermentazione, risulta essere molto più digeribile.

Ricco di ferro, potassio e proteine con un perfetto mix aminoacidico.

3) Quinoa

Appartiene alla famiglia degli pseudocereali. Per 100 gr contiene circa 65 gr di carboidrati, 15 gr di proteine e 5 gr di grassi. Ha buone quantità di ferro, di potassio e non ha glutine. A differenza di tutti gli altri cereali è molto ricca dell’aminoacido LISINA il che le fornisce un mix di aminoacidi essenziali perfetto.

4) Lupini

Con valori molti simili alla soia, hanno molte più proteine e meno carboidrati rispetto a tutti gli altri legumi.

5) Semi di lino e olio di semi di lino

Sono la fonte vegetale più importante di omega 3 quindi fondamentali per mantenere una dieta bilanciata.

Ovviamente la dieta degli atleti vegani, professionisti e non, deve sempre essere ricca di frutta fresca e verdura di stagione prevalentemente cruda per fare il pieno di vitamine, minerali e fibre essenziali per il massimo benessere dell’organismo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *