Pharmavegana per farmacisti informati

Progetto Pharmavegana

Da qualche anno è nato Pharmavegana, un progetto di formazione sull’alimentazione vegana rivolto a farmacisti e medici.

Cos’è Pharmavegana

Pharmavegana è un progetto nato nel 2013 con l’obiettivo di formare i farmacisti sull’alimentazione vegetariana e vegana al fine di poter consigliare al meglio tutti i clienti.
In appena 5 anni si è costituito un Network di farmacie, a livello nazionale, che hanno aderito al progetto.

Pharmavegana nasce con lo scopo di dare la possibilità a chi fa la scelta vegetariana e vegana di avere un supporto professionale da parte di una figura formata e competente, cioè il farmacista che, sempre più spesso, diventa un punto di riferimento. Continua a leggere

Ricerca scientifica senza animali: Dottor Daniele Tedeschi

Ricerca senza animali

 Una ricerca senza animali oggi è possibile grazie a studiosi come il Dottor Tedeschi: un biologo fortemente impegnato nel sociale.

Ricerca senza animali

Causare volontariamente la sofferenza di altre vite è sbagliato sempre!
Sia che le vite in questione siano animali umani sia che si tratti di animali non umani.
Ogni essere vivente ha la sua dignità e deve essere rispettato nella sua unicità e specificità.
Per questo la ricerca scientifica e medica oggi non può più continuare a fare esperimenti su animali per produrre nuovi farmaci: nel 2018 non è più eticamente accettabile né giustificabile.
Oggi, grazie a insigni professionisti del settore, sta sempre più prendendo piede una ricerca senza animali che non sfrutta vite innocenti ma che si avvale delle più moderne tecnologie.
Un ricerca etica che, al contempo, è anche molto più innovativa e all’avanguardia rispetto a quella tradizionale.

Continua a leggere

La dieta vegana fa risparmiare

dieta vegana sana e naturale

 Una dieta vegana, sana e naturale, fa bene non solo a etica, ambiente, clima e salute ma ci fa anche risparmiare.

Dieta Vegana e pregiudizi

Uno dei tanti stereotipi che gravitano intorno al mondo vegan consiste nel credere che la dieta vegana comporti un maggiore dispendio economico. (“Dieta” intesa NON come cura dimagrante o regime alimentare restrittivo ma come “scelta nutrizionale cruelty free”. Dal greco “Diaita” che significa “modo di vivere”).
Ma, a dispetto di quanto molti pensano, la dieta vegana fa bene anche al portafogli oltreché a salute, animali, ambiente, clima, distribuzione delle risorse idriche e alimentari.

Continua a leggere

Latte vegetale per allattamento e svezzamento

Latte vegetale per allattamento e svezzamento

Quando il latte materno non è disponibile sono possibili un allattamento e uno svezzamento cruelty free con un latte vegetale apposito.

Il latte vegetale nel primo anno di vita del bambino

L’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) raccomanda, almeno per i primi sei mesi di vita del neonato, l’allattamento al seno esclusivo: il latte materno, infatti, è completo di tutti i nutrienti essenziali per la specie umana, adatti a far crescere il bambino sano e forte e con un sistema immunitario robusto e resistente.

Continua a leggere

L’avocado che fa bene a salute e ambiente

Avocado

L’ avocado è un frutto dall’utilizzo versatile e dai molteplici benefici  ma la sua coltivazione non sempre è sostenibile.

Come vengono coltivati gli avocado

Se fino allo scorso decennio il grasso più comune sulla tavola di noi italiani era l’olio extra vergine di oliva, oggi l’avocado lo ha raggiunto o quasi, specialmente grazie al grande utilizzo che ne fanno Vegani e Fruttariani.

 Questo straordinario alimento, soprannominato anche “oro verde”, accanto agli innumerevoli benefici per il  nostro benessere, nasconde anche qualche “peccato originale”.

In primis l’insostenibilità ambientale della sua coltivazione e del suo trasporto.

Continua a leggere

Vinci l’ Ansia con la Respirazione

Poco tempo fà, abbiamo pubblicato un video in cui Mauro Pepe ci spiegava che l’ansia è un’emozione che si “costruisce”. E’ un meccanismo di difesa inconscio, che il nostro corpo attiva per metterci in guardia e proteggerci da sofferenze o dolori, ma che talvolta prende il sopravvento, boicottando i nostri pensieri costruttivi e la nostra concentrazione.

Non essendo una malattia, ma uno stato d’animo, l’ansia non può venir curata mentre diventa fondamentale imparare a gestirla. Una modalità che ci permette di farlo è proprio occuparci della nostra respirazione, che potremmo definire il nostro nutrimento principale.

Respirando eliminiamo tossine, stimoliamo il sistema linfatico e se impariamo ad usare il diaframma in modo corretto massaggiamo gli organi interni. Continua a leggere

Disbiosi intestinale… cause e soluzioni

La composizione del microbiota intestinale è differente a seconda del tratto intestinale in cui ci troviamo. Nell’ intestino tenue, oltre a svolgersi  la maggior parte della digestione ed assorbimento delle sostanze nutritive provenienti dall’ alimentazione, vi giungono anche tutti i potenziali microrganismi pericolosi che sono riusciti a superare il viaggio attraverso lo stomaco.

La parte superiore dell’intestino tenue, composta da duodeno e digiuno, è scarsamente popolata, con i suoi 10.000 microganismi per millilitro, dove si trovano soprattutto batteri appartenenti alla famiglia dei Lactobacilli. Tutti i Lactobacilli, hanno caratteristiche comuni:

  • preferiscono un terreno di coltura a base di latte per svilupparsi ( infatti essi provengono dai latticini che consumiamo),
  • producono l’enzima lattasi, essenziale per la digestione del lattosio,
  • producono acido lattico dai carboidrati, utile per mantenere in questo tratto dell’apparato digerente un ambiente acido,
  • sfavorevole a microrganismi pericolosi che necessitano di ambiente alcalino per proliferare e sono anaerobi facoltativi, cioè possono crescere sia in presenza che assenza di ossigeno.

I Lactobacilli, in questa parte dell’intestino, sono perlopiù transienti, come il Lactobacilli bulgaricus ed il Lactobacilli casei.

La parte inferiore, l’ileo, presenta invece una popolazione variegata e stabile, dove il Lactobacilli Acidophilus riveste il ruolo di principale colonizzatore di questo tratto. Questo Lactobacilli vi risiede stabilmente e costituisce la prima linea di difesa contro gli invasori esterni, come ad esempio i lieviti, come Candida Albicans o altri batteri come Escherchia coli.

Continua a leggere

1 2