Combattere l’ansia o vincere l’ansia?

Sono sempre più numerose le persone che cercano soluzioni per “combattere l’ansia”. Soffrono e non sanno come alleviare questa sensazione che influisce negativamente sui loro risultati e sulla qualità della loro vita.

L’ansia e gli attacchi di panico sono tra i disturbi più comuni di questo giovane secolo. Infatti, aumenta sensibilmente la spesa farmaceutica di ansiolitici e anti-panico. Le cifre spese ogni anno tra USA e Europa superano il miliardo di dollari.

Io ho una domanda da farti: Ma davvero l’ansia e l’attacco di panico necessitano dei medicinali per essere gestiti? Perchè vengono trattati come malattie, se malattie non sono?

La risposta sta tutta nel titolo si questo articolo: Combattere o vincere l’ansia?

Chi come me si occupa di gestione delle emozioni tutti i giorni è motivato dallo sperimentare e dall’insegnare le migliori tecniche per gestire al meglio le proprie emozioni e per trasformare le emozioni dolorose in stati emozionali produttivi.

Ovviamente credo che l’ansia non deve essere combattuta. Quando combatti puoi vincere e perdere, se impari a prendere il messaggio che l’ansia vuole comunicarti e impari a trasformare l’emozione ansia in un’emozione più produttiva allora avrai sempre vinto.

Partiamo da un presupposto:

Siamo i soli creatori della nostra ansia

ansiaL’ansia, come tutte le emozioni, viene creata da noi. Sì! dipende completamente e assolutamente da noi. Non dipende, come molti credono, dalle esperienze che viviamo e dalle cose che ci accadono. E’ stato dimostrato, oltre 30 anni fa ormai negli USA, che creiamo le nostre emozioni tramite l’utilizzo della nostra fisiologia, la qualità del nostro linguaggio (soprattutto quello interiore) e le nostre convinzioni più profonde.

Ovviamente nella maggioranza dei casi creiamo le emozioni, e anche l’ansia, in maniera inconsapevole. Ma possiamo anche creare qualsiasi stato emozionale in maniera consapevole. Possiamo indurci qualsiasi emozione se sappiamo bene come sfruttare la nostra fisiologia, il nostro linguaggio e se le nostre convinzioni ce lo permettono.

Come creiamo l’ansia nella pratica: E’ molto semplice. Se vuoi creare l’ansia è necessario che fai soprattutto 2 cose:

  1. Fisiologia.
    1. Aumenta la frequenza del tuo respiro. Respira superficialmente riempiendo leggermente il petto
    2. Sgrana leggermente gli occhi
    3. Abbassa le spalle e mettiti in una situazione di allerta
  2. Immaginazione:
    1. Immagina che qualcosa che dovrai fare andrà storta. Oppure immagina di dover affrontare una situazione che ti farà soffrire (emotivamente o fisicamente )

Come vedi è molto semplice! 😀

L’ansia è un’emozione utile

L’ansia come la paura, sono emozioni che abbiamo provato per la prima volta nella preistoria. Gli uomini e le donne della pietra creavano paura o ansia per diventare molto vigili ed affrontare potenziali pericoli. In quel periodo il pericolo spesso rappresentava un pericolo mortale. Ad esempio: non trovare cibo, non avere un posto caldo dove dormire, essere lontani dalla propria tribù, incontrare un animale pericoloso, ecc…

L’ansia e la paura permettevano agli uomini di agire in maniera adeguata. Il corpo si trasformava dall’interno: respirazione accelerata, afflusso maggiore di sangue nelle gambe, senso di vomito ( per svuotarsi velocemente ), ecc… Tutto questo serviva per dare la possibilità all’uomo di attaccare o fuggire.

L’ansia la proviamo ancora oggi, e non ci crederai, per le stesse ragioni. Se c’è una situazione di potenziale pericolo il nostro inconscio ci “dona” l’ansia o la paura per permetterci di gestire al meglio la situazione.

Ovviamente non dobbiamo affrontare più le bestie feroci, ma dobbiamo affrontare le nostre sfide!

Come vincere l’ansia?

Questa è la domanda migliore. L’ansia è un’emozione che creiamo noi e che porta con se un messaggio. Certo, non è tra le emozioni piacevoli e perdurare in questo stato è completamente improduttivo.

Ecco cosa bisogna fare per gestire al meglio questa emozione:

  1. Scopri qual è il messaggio che l’ansia vuole comunicarti e impara qualcosa di utile per te
  2. Applica delle strategie per trasformare questa emozione
    1. Trasforma la tua fisiologia ( respirazione, movimenti, postura, sorriso, ecc…)
    2. Poniti domande produttive
    3. concentrati sul presente

Se vuoi approfondire clicca su: le strategie per vincere l’ansia

Conclusioni

Se vivi spesso l’emozione dell’ansia non sei un tipo “ansiogeno” come vogliono farti credere. L’ansia è un’emozione, non una malattia. Non va curata, ma è importante che tu impari a gestire le tue emozioni.

Se i tuoi stati d’ansia sono frequenti e debilitanti, o se non ti permettono di performare come desideri è utile rivolgerti ad un professionista che può insegnarti come fare per vincere l’ansia!

mauro-socialMauro Pepe ( Autore dell’articolo ) 

Mental Coach Sportivo

Sito: www.vinciconlamente.it

Facebook: www.facebook.com/Vinciconlamente

LinkedIn: www.linkedin.com/in/mauro-pepe-776498a9

 

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *